"Un'altra idea di Dio" di Salvador Freixedo

"Un'altra idea di Dio" di Salvador Freixedo

Di solito, quando si parla di Chiesa o di cristianesimo, senza specificare qualsiasi denominazione cristiana, ci si riferisce principalmente alla Chiesa Cattolica. E la prima cosa da fare per rinnovare questo assunto, e ridurre l'antipatia con cui è considerato oggi da molti, è quello di cambiare l'idea di Dio che ci è stata insegnato fin dall'infanzia. Il Dio cristiano è un Dio troppo serio. Abbiamo ereditato dal giudaismo la sua concezione e a ben vedere ha delle caratteristiche particolari, in quanto è ostile, bellicoso, crudele, vendicativo, capriccioso, esigente, etc. Ed è così vicino a noi, all'uomo, che era in realtà un altra cosa, una diversa "Entità", ma che aveva deciso di mascherarsi come il nostro Creatore, protettore e padre. Scegliendo Israele, infine, aveva trovato anche un popolo prediletto da torturare, paradossalmente, per quasi quattro mila anni.

Naturalmente questo non è il vero Dio, ma non si può negare che, come tradizionalmente viene presentato, conserva in sé alcune caratteristiche che rendono questo essere fuori dal comune e più simile a noi, come un padre umano, un patrigno, o almeno come un padre pignolo che si altera facilmente, non raramente diventando persino un mostro che punisce i suoi nemici "per l'eternità". Questa immagine di Dio rispecchia perfettamente il testo di una delle canzoni della mia infanzia, che diceva: "Non essere perennemente arrabbiato, rimetti a noi, signore." Ed è molto probabile che nella psicologia permeabile dei bambini, questo "brontolone" di Dio, si sia insinuato così bene nella memoria degli uomini, come nella mia. E si ha l'impressione che si tratti di un Dio, che la religione, ha voluto come imprigionare all'interno di un codice morale e legale, in cui ci sono tutti i presupposti e i divieti, come le minacce di punizione, se ciò che si professa non viene soddisfatto. Così come la storia purtroppo ci insegna...

Per acquistare i Libri di Salvador Freixedo: CLICCA QUIhttp://www.risvegliocomune.com/store

Commenti