"Attenzione: possibili Demoni nei Percorsi Olistici al Femminile"

Tantra. Spiritualità, Meditazione, Sessualità Sacra, Risvegli, Risveglio Edizioni, Risveglio Comune, Libri
.
Notavamo la quantità incredibile di corsi al femminile presenti sul Web… la Dea che c'e' in te, Terra Madre, il Sacro Femminino, Percorso della Luna, il Cerchio delle Donne etc. In questi corsi l'elemento maschile non e' mai presente, o presente in rarissime volte e numericamente sempre inferiore...
.
Aleggia inoltre in molti di questi percorsi, sia leggendo le descrizioni che sentendo le testimonianze delle partecipanti, una specie di ipotesi di sottile superiorità del femminile dove viene immaginata una inferiorità del maschile. Se da una parte queste iniziative sono encomiabili e aiutano le donne a risvegliarsi da un torpore e avvicinarsi a una più ampia coscienza del se', dall'altra potrebbe aleggiare un elemento fortemente distorsivo, un demone potentissimo che vuole creare una logica di dualità avvallando uno squilibrio tra maschile e femminile, andando ad aprire ulteriormente il solco già difficile da armonizzare, tra uomo e donna. Dalle indicazioni del Tantra possiamo verificare che il femminile non e' superiore al maschile cosi' come il maschile non e' superiore al femminile, ma semplicemente sono diversi e presiedono archetipicamente funzioni diverse, ma COMPLEMENTARI. Shiva e Shakty si incontrano in maestra' senza che ci sia una priorita' di superiorita' di un sull'altro. Non c'e' Shiva senza Shakty non c'e' Shakty senza Shiva.
.
… Sebbene Shiva e Shakti appaiano separati sono per sempre uniti, mangiando sempre dallo stesso piatto. Lei è una Compagna che non può vivere senza il Suo Signore. E senza di Lei, colui che può fare tutto, non può nemmeno apparire. Come possiamo distinguerli l'uno dall'altro? Lui appare per causa di Lei e Lei esiste per causa di Lui. Non possiamo separare lo zucchero dalla sua dolcezza, né la canfora dal suo aroma…” – (Amritanubhava Tantra)
.
… Shiva e' pura coscienza, e' Shakti che attiva tutto, i due sono la stessa cosa, Shiva e' la fiamma e Shakti e' il calore e la luce della fiamma; si può dividere l'immagine e l'energia della fiamma dalla fiamma stessa? Sono una sola realta' Shiva-shakti, il bindu e trikona nello yantra. Shiva e' trascendente , e Shakti e' immanente. Non può esistere Shiva senza Shakti, non puo’ esistere Shakti senza Shiva. Se Shiva e’ lo strumento musicale, Shakti e’ il suono emesso dallo strumento. Se Shiva e’ il seme, Shakti e’ il frutto, e cosi’ via. Shiva e’ dunque primordiale ed eterna coscienza senza forma da cui e’ scaturita Shakti, la potenza, la vibrazione, l’energia…” - (Trikatantrasara)
.
Non e' un caso che i percorsi tantrici, come prescritto dagli antichi tantrika e negli antichi testi, viene sviluppato tra un perfetto equilibrio numerico ed energetico tra uomini e donne, aspetto molto raro nei percorsi olistici dove la preponderanza femminile e' sempre presente. Potrebbe essere che alcuni questi percorsi giungano, anche inconsciamente a queste tesi anche per reazione e per rivalsa di un passato di squilibrio nei confronti del Femminile, ma ciò non e' una giustificazione in un percorso che voglia essere di crescita reale equilibrata e che voglia armonizzare il dualismo maschile/femminile. Tale rischio di distorsione raggiunge livelli molto pericolosi se la conduttrice (al 95% anche essa donna) ha degli irrisolti profondi con il maschile, andando a trasferire nell'energia del corso e verso tutte le partecipanti donne, la propria rabbia sottile nel confronti dell'uomo con il pretesto di celebrare la Dea. Occorre porre molta attenzione ai percorsi che continuano ossessivamente ad escludere il maschile nell'integrazione energetica.
.
… L’uomo vede la donna come una Dea. La donna vede l’uomo come un Dio……Non c’e’ alcuna adorazione oltre a questa…” – (Candamaharosana Tantra)
.
Fonte: Jose' & Resya - www.tantralove.biz

Commenti