"Il Mothman o Uomo Falena, tra Fantasia e Realtà?"

Mothman - Uomo Falena
.
Point Pleasant è una piccola cittadina anonima della contea di Mason, nel West Virginia, nel cuore degli Stati Uniti orientali. Un migliaio di famiglie vivono qui all'incrocio dei fiumi Ohio e Canawa. Qui si è fermato tutto agli anni '50, case, negozi, tutto, come se fosse su un set cinematografico, eppure questo luogo così piccolo e apparentemente insignificante sembra essere stato l'occhio di un ciclone di eventi terrificanti...
.
C'è chi sostiene che questo sia stato il teatro dei 13 mesi più inspiegabili nella storia degli Stati Uniti d'America. In una gelida notte di autunno del 1966, due giovani coppie guidavano nell'area TNT, a nord di Point Pleasant, quando realizzarono di non essere sole. Cio che videro quella notte è diventato uno dei più grandi misteri di tutti i tempi. È così che la leggenda dell'Uomo Falena ebbe inizio. In tutto il pianeta milioni di persone si chiedono cosa è realmente successo e cosa abbiano veramente visto queste persone. Secondo il racconto di una di loro (Linda Scarberry, l'unica che ne volle parlare), stavano passando in automobile nei pressi di una fabbrica di TNT, in disuso dalla Seconda guerra mondiale, quando videro due strane luci rosse all'ombra di un vecchio generatore accanto al cancello. Avvicinatisi, realizzarono che le luci erano gli occhi luccicanti di un grosso animale "dalla forma di un uomo, ma più grosso, fra i sei e mezzo e sette di piedi di altezza (circa due metri ), con grandi ali ripiegate sulla schiena". Terrorizzati, fuggirono verso la città, seguiti per un certo tratto dalla creatura in volo. Giunti a Mason County, raccontarono l'accaduto al vicesceriffo Millard Halstead, che in seguito ebbe a dichiarare: «Conosco questi ragazzi da quando erano nati. Non si sono mai messi nei guai e quella notte erano davvero spaventati. Li ho presi sul serio.» È solo l'inizio dell'incubo. Nei giorni seguenti gli avvistamenti si susseguono.
.
16 novembre 1966
La notte seguente al primo avvistamento, la gente di Point Pleasant assedia l'area TNT munita di torce e fucili e l'Uomo Falena riappare. Lo vedono però due donne con un neonato proprio di fronte agli igloo di stoccaggio della dinamite.
.
24 novembre 1966
Quattro testimoni raccontano di aver visto la creatura sopra l'area TNT. Iniziano a circolare i primi identikit del mostro.
.
25 novembre 1966
Thomas Ury guidando sulla Route-62, vede l'Uomo Falena in piedi in mezzo a un campo, poi spiega le ali e lo raggiunge in volo affiancandosi alla sua macchina per diverse miglia. È il primo avvistamento in pieno giorno.
.
26 novembre 1966
La signora Ruth Foster esce in giardino e si trova il bipede alato di fronte. Rientra a casa terrorizzata, e quando arriva suo cognato, l'Uomo Falena è volato via.
.
27 novembre 1966
Il mattino una donna viene seguita dalla creatura nella contea di Mason. Più tardi due ragazzi l'avvistano a State Albans, una località poco distante.
.
Ancora a oggi al centro del piccolo paese di Point Pleasant, sorge una statua che ricorda la mostruosa creatura. Il comitato americano per l'indagine scientifica delle affermazioni sul paranormale ha però una spiegazione razionale: gli occhi di alcuni uccelli notturni quando vengono illuminati appaiono rossi e, nel West Virginia, esiste realmente una creatura notturna alata, con grandi occhi rotondi, il collo incassato tra le spalle, ali molto grandi e lunghe zampe: è il barbagianni. Secondo il ricercatore John Aikal, l'Uomo Falena non è stato altro che una spiecie di grosso ed innocuo barbagianni non ancora identificato. Comunque gli organi scientifici non parlano di allucinazioni collettive, quindi in quei mesi c'era veramente qualcosa che volava per per la contea di Mason. D'inchieste su quei 13 mesi ne sono state pubblicate molte, ma la più completa è senz'altro quella pubblicata da John Keel. 10 lunghi anni passati a raccogliere documenti e testimonianze che sono poi diventate "Il caso Mothman", (Mothman è Uomo Falena in inglese). Il piccolo paese di Point Pleasant viene visitato in quei mesi continuamente da strani personaggi, sono vestiti di nero e parlano in modo molto strano, hanno strane apparecchiature e strani flash, fanno visita con chiunque abbia a che fare con gli avvistamenti del Mothman, ma non solo, le linee telefoniche vengono messe sotto controllo, una serie incredibile di depistaggi e telefonate minatorie vengono messe in atto. Con il passare dei mesi la tensione sale e qualcuno sembra perdere la ragione, non solo, il giornalista John Keel riceve messaggi e telefonate che gli annunciano fatti che poi si avverano. Point Pleasant diventa in breve tempo il centro di visite di ogni tipo, dai semplici ricercatori agli ufologi più accaniti fino ai funzionari dei servizi segreti. Gli avvistamenti di luci nel cielo della West Virginia diventano così numerosi che la popolazione locale smette addirittura di sorprendersi. Ma cos'ha di speciale questo luogo? Secondo alcuni studiosi è importante notare che gli indiani d'America avevano abitato tutte le terre vicine, ma giunti al fiume Ohio si erano fermati. Consideravano questa zona , l'attuale West Virginia, o troppo sacra o troppo pericolosa. C'è chi pensa che qui da qualche parte potesse essere nascosto uno Stargate, una sorta di portale magico che permetterebbe di comunicare con altri mondi e altre dimensioni. Sulla Terra, secondo questa teoria fantascientifica, gil Stargate sarebbero disposti in alcuni precisi punti speciali. C'è anche una teoria che parla di un capo indiano che andando in quella terra con suo figlio venne assassinato, e poco prima di morire lanciò una maledizione su quella terra e sui suoi abitanti. Point Pleasant è stato teatro di diversi fatti di sangue dopo la maledizione indiana:
.
6 dicembre 1907
Ci fu il più grande disastro minerario della storia americana avviene qui. 310 minatori di carbone, muoiono.
.
Giugno 1944
150 persone perdono la vita in un tornado
.
15 dicembre 1967
Il Silver Bridge crolla portando con se decine di vittime, molti collegano questa tragedia all'apparizione dell'Uomo Falena.
.
Agosto 1968
35 persone muoiono per lo schianto di un aereo, nel West Virginia.
.
14 novembre 1970
Precipita un'altro aereo nel West Virginia, questa volta i morti sono 75.
.
2 marzo 1976
La prigione della contea di Mason salta in aria facendo tremare tutta Point Pleasant, detenuti e secondini perdono la vita nell'esplosione.
.
Ritorniamo però al 15 dicembre 1967. Al giornalista John Keel continuano ad arrivare messaggi che riguardano Point Pleasant. Gli viene detto che il 15 dicembre, quando il presidente accenderà l'albero di Natale nella consueta diretta tv, ci sarà un blackout totale. Keel segue la diretta con torce e candele, ma al momento indicato non sembra succedere nulla, pochi secondi però e il suo telefono squilla, a Point Pleasant è appena crollato il Silver Bridge. Il giorno prima del crollo strani personaggi vengono visti scalare le arcate del ponte. Il giorno del crollo i semafori smettono definitivamente di funzionare bloccando le macchine sul ponte sovraccaricandolo oltre il normale. Diversi famigliari racconteranno poi di strani presentimenti avuti da quelli che sarebbero poi state le vittime della tragedia. Nell'aprile del 1986, in un remoto e allora sconosciuto angolo dell'Ucraina, 4 impiegati della centrale nucleare locale, dichiararono di aver visto una creatura che definivano un grande uomo scuro senza testa, con gigantesche ali e occhi rosso fuoco. Il piccolo paese si chiamava Cernobyl. Il giorno 26 dello stesso mese, durante il test di routine del reattore 4, la centrale nucleare esplose uccidendo all'istante oltre 40 persone più un numero incalcolabile di vittime da radiazione negli anni successivi. Negli agghiaccianti 9 giorni in cui il reattore continuò a bruciare, gli elicotteri sovietici gli rovesciarono sopra senza sosta sabbia, piombo e argilla per spegnerlo. Diversi piloti e impiegati della centrale dichiararono poi di aver visto un enorme uccello nero, con ali larghe 7 metri, volteggiare tra i fumi tossici. Il crollo delle Torri Gemelle di New York è l'unico evento della storia recente che abbia avuto un simile spaventoso impatto emotivo a quello della tragedia di Cernobyl e anche qui esiste uno strano avvistamento che è stato documentato. Si tratta in particolare di una fotografia apparentemente inspiegabile scattata da Steven Moran negli stati successivi al crollo dei grattacieli, la figura che si vede è stata chiamata "l'angelo" o "il demone volante", ma c'è anche chi ha pensato alle descrizioni dell'Uomo Falena. C'è chi ha ipotizzato si tratti di un fotoritocco o di un semplice uccello in prospettiva, ma lo stesso Moran garantisce che sia uno scatto autentico e che non può essere un normale uccello, visto che si trova dietro al palazzo e quindi risulterebbe enorme. 
.
Fonte: Autori Vari

Commenti